lunedì 1 aprile 2019

Ecco i corsi di computer

                                                                                                  

.............        ..........................     
CORSI DI PC PER LA TERZA ETA'                    GRATUITI
                                               In data 
                        venerdì 5 aprile ore 10.00  

ripartono i corsi di computer offerti dall'Associazione Vivi Vejo Onlus in collaborazione con Pianeta Idea a La Storta.

Da diversi anni questo è diventato un appuntamento consueto tra i giovani del liceo e signore e signori della terza età. Per chi volesse approfondire le conoscenze informatiche su PC o tablet su come creare e inviare un'email, come creare un documento, come partecipare ai social network e navigare su internet.

Vi aspettiamo presso i locali di Pianeta Idea in Via Riccardo Selvatico 32/34 a La Storta a 2 minuti dalla Posta. Tutti i venerdì ore 10.00. Tel. 0689567373



                                                   
VIVIVEJO  ONLUS Associazione C.F. 97570160586
Largo Olgiata 15 

Leggi Articolo »

INIZIA IL CORSO DI COMPUTER PER LA TERZA ETA'

Leggi Articolo »

giovedì 17 gennaio 2019

ECCO LE TRACCE DEL CONCORSO LETTERARIO VIVI VEJO 2019

Sono già stati distribuiti tra le varie scuole di Roma nord il Bando del Concorso Letterario e il Bando del Concorso Artistico della Vivi Vejo ONLUS che quest'anno avranno entrambi alcune novità e che stanno già suscitando molto interesse tra i Presidi e i docenti.  Quali saranno le novità?  
Per prima cosa, quest'anno il Concorso Letterario presenta due tracce ben distinte, dando quindi una scelta ai ragazzi.  Il Concorso Artistico invece si è unito al Concorso Tocca a Te, organizzato dalla Federazione degli Istituti Pro Ciechi, per la creazione di un libro tattile e i quattro vincitori del concorso indetto dalla Vivi Vejo potranno non solo ricevere un premio dall'Associazione ma avranno l'opportunità di vincere ancora partecipando al Concorso Nazionale la cui premiazione avverrà ad aprile a Milano.
La Premiazione di entrambi i concorsi della Vivi Vejo ONLUS quest'anno si terrà presso il bellissimo teatro dell'Istituto Asisium in Via di Grottarossa sabato 18 maggio alle ore 16.




"VIVI VEJO ONLUS"

CONCORSO LETTERARIO 2018-2019




L'associazione Vivi Vejo Onlus indice il X concorso letterario aperto a tutti i ragazzi residenti a Roma Nord che frequentano la scuola primaria e la scuola secondaria di primo e secondo grado, di età compresa fra 7 e 19 anni. 
Quest'anno il nostro concorso propone 2 temi di grande interesse ed attualità: il primo "Mare, nostro amico" vuole far riflettere sull'importanza della salvaguardia dei nostri mari e analizzare pericoli e interventi da vari punti di vista, il secondo sulla "Diversità" chiede una presa di consapevolezza ai giovani della molteplicità e ricchezza dei caratteri umani e tutti gli aspetti interni ed esterni che riguardano ciascuno di noi. 
Entrambi i temi vogliono contribuire a sviluppare nei giovani una maggiore sensibilità nel rispetto del prossimo e del mondo che ci circonda. 











I Traccia

" MARE, NOSTRO AMICO "

Il fragile equilibrio della vita marina animale e vegetale è scosso dalla concentrazione sempre più elevata di plastiche di ogni tipo e la catena alimentare sta subendo danni forse
irreparabili.
Nei mari e negli oceani, dalla fossa delle Marianne ai poli, residui di plastica sono stati trovati praticamente ovunque ed i frammenti di tali plastiche costituiscono una tra le principali cause di morte per pesci ed uccelli marini. 115 specie sono a rischio estinzione.
Ridurre, riusare, riciclare, recuperare! Queste sono le parole chiave per provare a ridurre l'impatto sull'ambiente.

Descrivi le sensazioni rispetto a questa possibile futura catastrofe ambientale. 

Narra una tua esperienza e cosa pensi di poter fare, come cittadino di questo pianeta, ricordando che da sempre il mare e gli oceani sono fonte di vita, di commerci, viaggi, esplorazioni, ricerca e bellezza.                                            

                                      

                                                   II Traccia

" CHE COSA VUOL DIRE ESSERE 'DIVERSI' "

Si stima che nel mese di aprile 2018 la popolazione mondiale sia arrivata a 7,6 miliardi di persone, ognuno diverso dall'altro nel suo genere, nella personalità, gusti, colore dei capelli, della pelle eccetera.
Ognuno di noi è diverso dall'altro eppure possiamo concordare che dal primo giorno di scuola fino alla terza età, preferiamo non essere "diversi" e facciamo tutto ciò che è in nostro potere per essere uguali agli altri.
Se un nostro compagno viene a scuola con l'ultimo modello di cellulare, lo vogliamo anche noi.
Se non  facciamo parte del gruppo, ci sentiamo soli e rattristati, perché vogliamo anche noi farne parte.
A volte ci dimentichiamo della nostra identità e di quanto, piuttosto che nasconderla, dovremmo far emergere la nostra vera personalità e apprezzare di più la nostra diversità. Quando ci saremo riusciti, saremo certamente più liberi dalle restrizioni della società  e avremo imparato che se un nostro compagno non è in grado di camminare ma è bravo a studiare, io potrò prestargli un po' di tempo per spingere la sua carrozzella e lui potrà prestare a me il suo tempo per aiutarmi a studiare meglio; se lui non vede e utilizza la sintesi vocale o il Braille per leggere potrà insegnarmi che c'è sempre un altro modo per fare le cose, ma alla fine insieme ce la possiamo fare meglio.
Che cosa vuol dire per te essere diverso?

Descrivi una situazione particolare in cui ti sei trovato; dove tu o un tuo compagno vi sentivate diverso e scrivi come sei arrivato a capire che essere diversi non è una cosa negativa ma una cosa che ci accomuna tutti e della quale possiamo imparare ad essere persone migliori.


I partecipanti sono suddivisi in quattro categorie: 

allievi delle classi II e III di scuola primaria, 
allievi delle classi IV e V di scuola primaria, 
allievi di scuola secondaria di primo grado, 
allievi di scuola secondaria di secondo grado.

Leggi Articolo »

domenica 21 gennaio 2018

IL PROGETTO INTEGRAZIONE CON I RAGAZZI DELL'ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Sono già oltre 60 i bambini di varie nazionalità che la Vivi Vejo ONLUS segue ogni mattina durante l'orario scolastico per affiancare le insegnanti di italiano non solo per aiutare i bambini delle scuole elementari e medie inferiori a migliorare la lingua italiana ma anche a capire e amare la cultura italiana.  Venire a vivere in questo paese e integrarsi non significa  solo parlare ma anche capire la storia e la cultura di questo meraviglioso paese, così ricco di un patrimonio culturale al di sopra di tutti gli altri paesi al mondo.
Quest'anno anche i ragazzi dei licei che stanno aderendo all'Alternanza Scuola Lavoro con la Vivi Vejo hanno l'opportunità di lavorare con i bambini, con i disabili e con le persone della terza età.  Una vera e propria opportunità di iniziare a costruirsi il loro curriculum per il futuro.

Leggi Articolo »

sabato 20 gennaio 2018

DIECI RAGAZZI PER VEDERE CON LE MANI











Ancora una volta una scuola aderisce al progetto per rompere le barriere sulle disabilità visive che da qualche anno l'Associazione Vivi Vejo ONLUS propone per abbattere le barriere dei pregiudizi, spesso causate dalla cattiva o scarsa informazione.  Diventare cieco non è e non sarà mai una facile condizione, ma la tecnologia ha fatto enormi passi in avanti negli ultimi vent'anni, proponendo ogni giorno un ausilio o un'applicazione che aiuta a rendere molto più facile la vita di un disabile visivo.
    Dieci ragazzi che frequentano la scuola Pianeta Studi a La Storta sono saliti sul treno ieri mattina insieme alle insegnanti Valentina e Denise per incontrare due volontari della Vivi Vejo e avviarsi a piedi verso la sede della Federazione Nazionale degli Istituti Pro ciechi, dove hanno partecipato ad un laboratorio di libri tattili, dove vengono realizzati dei veri e propri libri di fiabe per i bambini non vedenti ma dove vengono anche stampati libri didattici per insegnanti ciechi.
Durante l'incontro, i ragazzi hanno provato a leggere, bendati, un libro tattile  di fiabe sotto l'attenta guida di Pietro Vecchiarelli e di Simona Cassano, che lavorano al centro.
Quando è stato chiesto loro di descrivere le loro sensazioni hanno tutti risposto che la loro concentrazione era sul tatto e sull'udito, sensi che spesso dimentichiamo.
Nelle foto i ragazzi di Pianeta Studi all'opera e due amici non vedenti, il Prof. Luciano Pulerà, Professore di Storia e Filosofia e la Professoressa Adele Masci, Professoressa di Lettere e Latino, entrambi completamente non vedenti.
  

Leggi Articolo »

domenica 3 settembre 2017

IL CONCORSO ARTISTICO 2017


             IL CONCORSO ARTISTICO 2017


L'associazione Vivi Vejo ONLUS indìce il settimo concorso artistico aperto a tutti i ragazzi residenti a Roma Nord, che frequentano la scuola primaria e la scuola secondaria di primo e secondo grado, di età compresa fra 6 e 19 anni. 
IL CONCORSO ARTISTICO 2017 ha trovato  ispirazione  nel  concorso  di editoria tattile illustrata 'Tocca a te!'  ideato dalla   'Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi Onlus', al  suo  quarto anno di vita.  
L'associazione Vivi Vejo ONLUS ha aderito a questa iniziativa della Federazione, con cui condivide l'interesse a  stimolare la lettura congiunta di libri  illustrati tattili  tra  bambini non vedenti e bambini vedenti, tra bambini ed adulti.

TEMA: realizzazione di un 'bozzetto di libro tattile'. 
DIMENSIONI: quaderno ad anelli, composto da fogli 4X4. 
MATERIALI:  a scelta libera,..  magari oggetti recuperati e riciclati ( lana,  carta, plastica, specchi, velcro, cartone). 
VALUTAZIONE E SELEZIONE  DEI LAVORI. Sottoposti ad una iniziale selezione da parte degli insegnanti,  le opere sono state valutate da una giuria costituita da esponenti del mondo artistico e associativo.  

  

I lavori selezionati e premiati sono stati  presentati  al concorso 'Tocca a te!' della 'Federazione  Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi Onlus', per partecipare alla selezione dei 5  candidati italiani  per il XIII Concorso Internazionale  Typhlo e Tactus a Digione (Francia)  nell'ottobre 2017. 

Tutti i partecipanti al concorso, le loro famiglie e i docenti sono stati  invitati ad intervenire alla premiazione del concorso  sabato 27 maggio 2017 alle ore 16 presso il MUSEO VENANZO CROCETTI, Via Cassia n. 492 - ROMA 

Leggi Articolo »

I principali progetti:

1.       Progetto INTEGRAZIONE
Attività:  Attraverso  la cornice di un Protocollo d'Intesa,  viene  fornito sostegno didattico agli    studenti appartenenti a  famiglie di migranti, con difficoltà nella lingua italiana da volontari della Vivivejo. Le attività si svolgono presso  le scuole dell’Istituto Comprensivo via Cassia 1780, Soglian ed Amaldi. Nell'anno scolastico 2016-\7 è previsto un ciclo di lezioni di avvicinamento alla lingua e cultura italiana per i genitori dei fruitori del progetto.  
Scopo: favorire  l’avvicinamento alla cultura del paese di accoglienza fin dai primi anni,  favorendo  l’integrazione e stimolando  stima e  senso di appartenenza.

2.      Progetto AMA VIVI VEJO
Attività:   sponsorizzazione   di  conferenze gestite dall’AMA-Progetto Scuole, e organizzazione di   giornate ecologiche per la pulizia delle aree della zona, insieme ad associazioni di zona, studenti, scouts. 
Scopo: sensibilizzare i giovani studenti e gli adulti  al rispetto e tutela dell’ ambiente, alle tecniche del  riciclo e della raccolta differenziata.
Nel 2017 la Vivi Vejo ha aderito al bando di Roma Capitale “Adottiamo un’Area Verde” adottando il Sacrario dei Martiri di La Storta”, prendendosi quindi l’onere e l’impegno di tenerlo pulito ed ordinato.  

3.   Progetto DIAMOCI UNA MANO, 
Attività: Il progetto è nato nel 2010  per  avvicinare gli studenti delle scuole superiori al mondo della disabilità visiva, con lezioni teoriche e pratiche  nelle scuole, e attività pratiche di accompagnamento in occasione di eventi per i disabili (cinema senza barriere, visite  tattili, teatro audiodescritto, letture, cene al buio, organizzati dalla UICI Unione Italiana  Ciechi ed Ipovedenti, e dalla ViviVejo Stessa.  Dal 2014 il programma di addestramento e volontariato è stato  esteso anche agli adulti. 
Scopo: la Vivi Vejo Onlus intende  realizzare  un circuito  virtuoso di attività che permetta di ricevere, come indica il nome del progetto ‘Diamoci una Mano’,   reciproco beneficio e crescita spirituale ed individuale  dal  contatto tra disabili visivi e normodotati: da una parte la ViviVejo aiuta  a  sviluppare  e  alimentare un  bacino di volontari preparati e consapevoli, che  permetta  ai disabili visivi di godere  e partecipare alle attività culturali  che implicano l’utilizzo della  vista. Dall’altra, per i normodotati,  la partecipazione ad attività ‘tattili’ permette di  sviluppare  i propri  sensi individuali e la propria capacità di resilienza. 

4.    Organizzazione di CONCORSI LETTERARI ED ARTISTICI   nelle scuole di Roma Nord.
Attività. Vengono organizzati, ogni anno, concorsi letterari (in lingua italiana ed inglese) ed artistici nelle scuole di Roma Nord. I vincitori vengono premiati  nel mese di maggio, ed i testi ed i lavori vengono pubblicati sul magazine della Vivivejo. Nel 2016, i lavori sono stati ospitati in una mostra, per un pomeriggio, presso il Municipio XV. 
   Scopo:  stimolare la sensibilità e la  creatività degli studenti su temi di attualità.  

5. PROGETTO SOLIDARIETA’ La Vivi Vejo collabora con le Caritas locali per la raccolta di viveri ed indumenti per le famiglie bisognose.  Ha ospitato una coppia di senza tetto in albergo per due settimane aiutandoli successivamente  a trovare una casa e visitando l’anziana madre in ospedale.

 6.   Corso di  COMPUTER  PER  LA TERZA ETA’.
Attività: viene organizzato dal 2010  corsi per principianti e corsi  avanzati, un giorno alla settimana grazie alla collaborazione con l’Associazione Pianeta Studi.. 
Scopo: rispondere ad una esigenza espressa  da alcuni  cittadini senior di poter accedere alla tecnologia informatica. 

 7      Supporto al Centro di accoglienza ex scuola Socrate a Casale di San Nicola.  Sono stati forniti al Centro strumenti musicali, libri in inglese e francese,  abiti invernali, attrezzi da gioco e da ginnastica.

Leggi Articolo »